CEDIT
FRANE ROMA
ITEN

Il Centro di Ricerca CERI, istituito con Decreto Rettorale n. 00353 del 31 luglio 2003 (su delibera conforme del Senato accademico del 24 aprile 2003 e del Consiglio di Amministrazione del 22 luglio 2003) promuove, coordina ed esegue attività di ricerca nel campo dei rischi geologici (frane, inondazioni, rischio sismico e vulcanico) e della bonifica dei siti inquinati, sperimentando la messa a punto di metodologie innovative (ex art. 1 comma 2 dello Statuto). Per perseguire i propri obiettivi il Centro articola le proprie attività (ex art. 4 comma 2 dello Statuto) in:
• ricerche sperimentali, di laboratorio e di campo, e ricerche teoriche per l'analisi della pericolosità e del rischio di frana;
• ricerche sperimentali, di laboratorio e di campo, e ricerche teoriche per l'analisi della pericolosità e del rischio di esondazione;
• ricerche sperimentali, di laboratorio e di campo, e ricerche teoriche per l'analisi della pericolosità e del rischio di inquinamento, compresa la bonifica dei siti inquinati, dei grandi sistemi acquiferi idropotabili causati anche da eventi di piena;
• ricerche sperimentali, di laboratorio e di campo, e ricerche teoriche per l'analisi della pericolosità e del rischio sismico;
• ricerche sperimentali e teoriche per lo sviluppo di sistemi di monitoraggio di eventi naturali connessi con il rischio idrogeologico e sismico, per il preavviso e allarme a fini di protezione civile;
• definizione di linee guida e standard operativi basati sui risultati delle ricerche, innovativi nel campo della normativa nazionale di riferimento;
• specifici percorsi di alta formazione nazionale e internazionale, con la possibiltà di attivare dottorati di ricerca e borse post-doc, finanziati con canali autonomi;
• divulgazione scientifica con pubblicazioni, incontri, convegni nazionali e internazionali;
• sviluppo di metodologie informatiche per la realizzazione di cartografia tematica;
• attività di consulenza mediante contratti e/o convenzioni, secondo quanto disposto dal Regolamento d'Ateneo, e di assistenza tecnico-scientifica nel campo di rischi geologici alla pubblica amministrazione, ad enti locali, regionali e comunitari, ad organizzazioni nazionali ed internazionali, ad altri enti privati;
• istituzione di una propria rivista scientifica.
Dalla sua istituzione, il Direttore del Centro è il prof. Alberto Prestininzi, rieletto per il triennio 2008-10 (Decreto Rettorale n. 3295 del 14.01.08), e vice direttore è il prof. Mario Beccari. Il Segretario Amministrativo del Centro è Filomena Tarantino. La Giunta di Centro è costituita da cinque membri: il prof. Prestininzi, il prof. Beccari, il prof. Braga, il prof. Petitta e il dr. Petrangeli Papini. Gli spazi in uso al Centro sono collocati al piano terra del complesso seicentesco di Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone, ulteriori spazi da adibire a nuovi laboratori sono siti all'interno della Città Universitaria, assegnati con Decreto Rettorale n. 00221 del 06.05.08.

  ACCORDI CONTATTI